Lytton, BC, Canada

Nel 2009 muore mia madre. Trovo fra le scartoffie una foto, quella che appare sul frontespizio del blog.

Chi sono? I miei antenati emigrati in Canada, di cui avevo smarrito il ricordo.

Sul retro una scritta sbiadita: “io….mio cugino ….e uno piemontese.” Poi i saluti. Non posso resistere: mi metto su facebook, (mai usato prima) faccio una breve ricerca. Trovo un cognome corrispondente per luogo, non per altro. Mando un messagio privato.

Incredibile a dirsi: sono loro. La nuora in realtà, il cui suocero è il nipote di quel mio antenato,

La stessa estate parto, vado a Vancouver, loro ospite, li conosco, ci raccontiamo le nostre storie. Meraviglioso.

Faccio altre ricerche, i casi della vita mi appassionano. Con Ancestry riesco a rintracciare addirittura il documento del censimento canadese del 1898: c’è la firma, originale, la descrizione della famiglia, le date, tutto. Li vedo davanti a me, con i miei occhi, seduta alla scrivania di casa. Immagine

Io vengo anche da lì.

Ecco: la tecnologia va oltre la vita e me la restituisce più vera.  Dietro una schermata, un mondo, con un clic la storia della mia famiglia cambia prospettiva, tutto prende uno spessore diverso.

Forse quando Andreas parla di portentosi miracoli della tecnologia intende anche questo.Non è stato nè banale, nè sprecato.Ha spalancato la porta della mia storia familiare, mi ha restituito mia madre e, in un certo senso, l’amore per la sua vita, per la mia .

Advertisements

About sabinaminuto

Insegno lettere nella scuola secondaria di II grado.
This entry was posted in Io, Pensieri and tagged . Bookmark the permalink.

9 Responses to Lytton, BC, Canada

  1. didatticarte says:

    Miracoli digitali davvero! Grazie di aver condiviso questa storia così intima 🙂

  2. sabinaminuto says:

    Grazie a te che l’hai “ascoltata”,! 🙂

  3. Daniele says:

    Proprio una bella storia. Anche l’immagine è incredibile: sembra uscita da un film western.

    • sabinaminuto says:

      Vero?
      In fondo lo erano. Due fratelli sposarono due sorelle, dello stesso paese italiano, ma in Canada.
      Straordinario, per non dire degli altri dettagli che ho taciuto.

      Mi fa piacere che ti abbai coinvolto. Grazie

  4. luciab says:

    Anche il digitale fa parte del mondo “vero”. Proprio una bella storia.

  5. La prima domanda che mi è venuta in mente, guardando la foto e leggendo la prima frase, è stata: ” Ma quantimila anni avrà questa qua?”
    Sono proprio una cretina…menomale che hai spiegato!
    Troppo bello…anche perchè l’ho vissuta ritrovando il nome del mio bisnonno sull’isola degli emigrati andando a visitare la Statua della Libertà a New York ma…neanche questo mi ha convinto ad entrare in facebook…casomai provo ad andare direttamente in Canada!
    Un bacio a stelle e strisce.
    A

  6. sabinaminuto says:

    Anche io sono stata a Ellis Island e ho amato quel museo !
    Ma sei negli Usa ora?

  7. anelim54 says:

    bellissimo!!!
    lo farei leggere ai colleghi che affermano che le tecnologie annullano i rapporti fra le persone.
    grazie

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s