Leggo dunque sono

La valenza affettiva che la lettura acquisisce, se sperimentata sin da piccoli attraverso la mediazione di adulti significativi, rimane indelebile. Il piacere di leggere è un potentissimo attivatore del futuro desiderio di leggere e, più in generale, di apprendere. Il desiderio di leggere risulta suscitato pienamente se si ha la possibilità di vedere anche adulti real- mente appassionati alla lettura.

Leggere ad alta voce o ascoltare altre persone che leggono costituisce un vero e proprio viatico alla lettura individuale. Leggere ad alta voce e ascoltare letture è anche un modo per tessere legami, condividere emozioni, scambiarsi preferenze di lettura e consigli, confrontarsi su un racconto, una pagina, una frase particolarmente significativa. Leggere ad alta voce è una pratica di “cura” collettiva.

Federico Batini “Verso una pedagogia della lettura ad alta voce”
di cui potrete leggere il seguito qui

Advertisements

About sabinaminuto

Insegno lettere nella scuola secondaria di II grado.
This entry was posted in Didattica. Bookmark the permalink.

One Response to Leggo dunque sono

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s