« Uova e parole vanno maneggiate con cura »

Il verso é di una meravigliosa poesia di Anne Sexton. Sulle parole. Continua così:”Una volta rotte non si possono riparare”. L’ho scelte perché in questi giorni in classe sto maneggiando parole. Per meglio dire sto aiutando i ragazzi ad entrare dentro un libro ( meraviglioso ) per trovare le parole di Gabriele Clima che ne è l’autore. E anche per trovare le loro parole, quelle nascoste, che nemmeno sanno di sapere. E sono tante.

Andiamo con ordine. Il libro è “La stanza del Lupo”. Racconta di rabbia. Di una rabbia ingestibile di un adolescente, pieno di vita e di pensieri potenti, ma sommerso dalla rabbia. Lo soffoca ‘sta rabbia. Lo assale, lo travolge.

Quanti miei alunni sono così? Tanti. Hanno dentro così tanta frustrazione che spesso non hanno altro strumento che spaccare con un pugno la parete dell’aula ( che è di carton gesso). Oppure la vedono la rabbia. In famiglia spesso, fra gli amici, a scuola. Ma non hanno parole per capirla e per difendersene.

Ho imparato che i libri servono per nominare le cose, anche quelle che non conosci. Così quando le hai nominate puoi parlarne, puoi affrontarle e vincerle se è il caso.

Leggere ad alta voce il libro di Gabriele in classe sta facendo miracoli. Occhi che spuntano da sotto i cappucci delle felpe di quelli che di solito dormono. Domande a non finire. Ipotesi sul senso. Previsioni sullo sviluppo. Organizzatori grafici completati e arricchiti in autonomia. “Ma prof… per me Nico qui…” “Ma prof… in casa mia..” “Ma prof… Leo che amico è? ” e via di seguito.

Attendono con ansia la puntata successiva. E ogni giorno mi chiedono :” Leggiamo?”. Perché l’uomo è da sempre un essere narrante e da lì dobbiamo ripartire per ridare senso al nostro modo di affrontare lettura e letteratura. Trovare parole. Ascoltare parole. Usarle sul quaderno per raccontare di sé. Produrne di nuove per interpretare il mondo dal tuo punto di vista. Maneggiarle con cura. Imparare ad usarle per non far male e non farsi far male dalle parole degli altri.

Grazie a Gabriele che ha scritto questo libro per noi di seconda B meccanici necessario.

Advertisements

About sabinaminuto

Insegno lettere nella scuola secondaria di II grado, a Savona, a metà strada tra il mare e le montagne. Collaboro con il gruppo IWT, per cui sono anche formatrice. Mi interesso di teatro sociale con T21. Viaggio. Scrivo.
This entry was posted in Didattica, Io, Pensieri and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s